L’Iran non é un paese sottosviluppato, anzi tutt’altro. E gli iraniani non sono arabi, sono persiani e parlano e scrivono il farsi, una lingua molto antica.
Appena atterri all’aeroporto internazionale di Teheran Imam Khomeini ti assale immediatamente il dubbio di trovarti nel terzo mondo, ma appena esci in strada vieni immediatamente smentito dal grande traffico regolare che si snoda in questa città di 8 milioni di abitanti.
I voli e le compagnie che atterrano a Teheran non sono tanti, e l’embargo ha messo a dura prova il paese, privando l’Iran di numerosi beni vitali. Le carte di credito ed i bancomat non funzionano e siamo dovuti partire quindi con i contanti da casa anche se l’inflazione é alle stelle (150.000 Rial, la loro moneta, corrispondono a 1 €. Una cena costa circa 400.000 Rial, circa 3,5 €. Lo stipendio medio è di 200 € al mese).
Teheran non è una bella città, e solo per caso si trova ad essere l’ultima capitale dell’Iran. Prima di lei lo erano state già Shiraz ed Isfahan, ma possiede pur sempre un grande fascino. La nostra prima tappa dopo il disbrigo della pratica visti, ci porta al museo nazionale di Teheran, dove si trovano numerosi reperti del periodo pre islamico provenienti per lo più da Persepoli. Da qui andiamo poi a visitare il palazzo Golestam, simbolo delle glorie ed eccessi della dinastia qagiara, con numerose sale decorate da vetri provenienti da Murano e maioliche multicolori, specchi e giardini.
Il fascino di Teheran risiede nello stare immersi nella città anche solo camminando per strada, guardando intorno la vita normale degli iraniani e delle iraniane che scorre, nei negozi con le insegne scritte in farsi, nei numerosi murales che celebrano i martiri della guerra Iran-Iraq (oltre un milione di morti), a quelli che inneggiano all’odio contro il nemico di sempre, gli Stati Uniti, con la bandiera nazionale esposta ovunque.
Il mattino dopo partiamo verso Kashan, una città a 290 km da Teheran, dove visitiamo il meraviglioso Hammam-e Sultan Mir Ahmad, un sofisticato complesso termale dove il sultano praticava le abluzioni. É un dedalo di stanze con maioliche colorate e vasche per l’acqua calda, con il tetto calpestabile sormontato da comignoli e vetri colorati.
Da qui, ci dirigiamo verso la città sotterranea di Mushabad e ci regaliamo una visita al bazar, dove senti l’aria dell’Iran nei profumi delle spezie, delle erbe, le frutte secche e tanti altri prodotti finanche all’abbigliamento, in una moltitudine di colori e di uomini, e di donne vestite con lo chador nero che ne copre il capo, il collo, i lineamenti.
Alloggiamo in una delle più belle dimore storiche di Kachan, con numerosi cortili interni e delle belle camere restaurate.
Il giorno dopo, al mattino, partiamo verso le montagne per arrivare al villaggio di Abyaneh, ai piedi del monte Karkas (3899 m.), un pittoresco paesino di case in mattoni di fango rosso tra strette viuzze, dove si parla ancora il medio persiano, lingua quasi scomparsa, e gli uomini vestono con pantaloni neri larghi alla base ed il panciotto, le donne un hijab bianco con motivi floreali colorati su cui domina il rosso.
Prima di partire facciamo in tempo a comprare due pani di lavash cotti in un forno di pietra. Proseguendo verso Isfahan ci fermiamo per una visita a Natanz, un paesino montano con la spettacolare moschea di Masjed-e Jameh (moschea della congregazione), risalente al XIV Sec.
Nel tardo pomeriggio arriviamo ad Isfahan, la terza città dell’Iran e principale meta dei visitatori del paese.
La città é bellissima, ordinata e pulita, anche se l’acqua è razionata in quanto il fiume che vi scorre è stato fermato 200 km a monte per dare l’acqua ad altre regioni iraniane che soffrono di una gravissima siccità.
La grande meraviglia di Isfahan è la piazza Naqsh-e Jaham, lunga 512 metri per 163, la seconda più grande del mondo dopo piazza Tienamen a Pechino. La piazza é patrimonio mondiale dell’umanità dell’UNESCO e risale al 1612, realizzata durante il regno dello sciá Safavide Abbas I. Intorno, moschee e minareti di una sontuosità che lasciano senza fiato per il pregio architettonico e per l’immagine di potenza, con il Bazar e numerosi negozi a corredo nelle zone esterne. Masjed-e Jameh é la più grande moschea iraniana (20.000 mq.), oltre che sito di grandissimo pregio architettonico e luogo di culto meta di numerosi fedeli. All’ingresso della moschea del Venerdì una umanità multicolore, con i bambini che ci guardano con curiosità quasi fossimo dei marziani, e numerosi ragazzi e ragazze che ci chiedono da dove veniamo.
Ripartiamo per Nain, dove visitiamo delle ingegnose cisterne sotterranee per la raccolta dell’acqua ed il sistema di canali per farla arrivare dentro le abitazioni. È qui che vediamo le Torri del vento, un’altra geniale invenzione che consente di rinfrescare gli ambienti in una regione dove le temperature estive superano i 45 gradi. Il giorno dopo visitiamo una fonte termale in pieno deserto: Farahzad, ed a Bayazeh il gigantesco castello di fango di Narin Ghale. Saliamo notevolmente di quota tra la pioggia ed il nevischio per arrivare al tempio Zoroastriano di Chak Chak, dedicato all’antico fondatore della religione degli adoratori del fuoco.
Scendiamo per visitare Meybod, una cittadina in mattoni di fango con al centro il castello di Narin (la leggenda farebbe risalire la costruzione al 4000 a.c. ed al Re Salomone), e la ghiacciaia, un’altra geniale costruzione adibita alla conservazione del ghiaccio anche durante i mesi estivi. Visitiamo anche una torre piccionaia, adibita un tempo alla raccolta del guano dei piccioni, ritenuto di grande valore per le alte proprietà concimanti.
Nel tardo pomeriggio arriviamo a Yazd, una città di oltre un milione di abitanti in pieno deserto. Il mattino dopo la prima tappa è dedicata alla visita della moschea Masied-e Jameh (moschea della congregazione), che svetta sul panorama della città fiancheggiata da due minareti alti ben 48 m.
La visita successiva ci porta in un luogo pieno di fascino dedicato al culto dei morti nella religione zoroastriana: le Torri del silenzio. La sera camminiamo per la città vecchia, tra vicoli strettissimi e case di fango, e beviamo un the sulla terrazza di un antico caffè con i minareti davanti al nostro sguardo ed una mezza luna sul lato opposto del cielo, mente il sole scompare dietro le montagne ed il muezzin canta la sua preghiera.
Il giorno dopo partiamo alla volta di Shadad, non senza aver visitato l’incredibile fortezza di fango di Sar Yazd ed un Caravanserraglio circolare. Ripartiamo salendo di quota fino a 2700 metri per scendere repentinamente a 200 e visitare lo spettacolare deserto di Kalut al tramonto, tra concrezioni e pinnacoli di colore rosso, cristalli di sale, forme modellate dal vento, in una suggestione silenziosa che ci ricorda altri deserti.
Dormiamo in uno spartano ma pulito hostal in mezzo al deserto, i proprietari sono gentilissimi e si prodigano per farci stare bene, una delle prerogative comuni agli iraniani. Ceniamo levandoci le scarpe, come da loro usanza. Il mattino dopo visitiamo la splendida fortezza di Arg-e Rayen e a Mahan l’Aramga-e Shali Ne’matollah Vali, mausoleo dello Sciá omonimo che fu anche derviscio, mistico e poeta Sufi.
Dormiamo a Kerman, e ci arriviamo con un lungo trasferimento che ci porta a soli 150 km dall’Afganistan. Ripartiamo il giorno dopo verso Neyriz in un altro lungo trasferimento verso Shiraz, che ci servirà da base per la visita della mitica Persepoli, la città dei persiani.
Lo facciamo il mattino dopo, e trovare una città di 2500 anni in uno stato di tale conservazione e con numerose parti ancora da scavare, ci sorprende per la sua bellezza. Entriamo dalla porta di Serse, tra colonne imperiose e scalinate monumentali, bassorilievi e leoni scolpiti, grifoni su basamenti di pietra, eserciti ed abitanti dell’immenso impero di Dario il grande, che concepì la città intorno al 520 a.c.
Persepoli vale da sola un viaggio in Iran, è una città incredibile.
Di Pasargade rimane ben poco, ma qui si trova la tomba di Ciro, e rappresenta un’altra tappa fondamentale alla scoperta della civiltà dei persiani e della dinastia Achemenide.
A Maqs-e Rostam si trovano le tombe scavate nella roccia di Dario I, Dario II, Serse e Artaserse, in un luogo estremamente evocativo.
Di sera ci regaliamo una passeggiata tra la moltitudine di iraniani ed iraniane nel Bazar di Shiraz, che si appresta ad accogliere le migliaia di fedeli sciiti per la celebrazione del Norouz, una ricorrenza tradizionale persiana che celebra il nuovo anno e che è festeggiata in Iran, Azerbaigian, Afghanistan, Albania, Bosnia, Georgia, in vari paesi del Medio Oriente.
Ho volutamente omesso altri siti di interesse per questioni di spazio, ma c’è davvero tanto da vedere, sia dal punto di vista storico/archeologico che naturalistico/ambientale. Un cenno inevitabile da fare riguarda la politica e la religione: l’Iran é una repubblica islamica ove vige la sharia, con l’imposizione del velo per tutte le donne. Il richiamo alla preghiera del muezzin avviene tre volte al giorno, e gli iraniani sono sciiti, appunto, mentre per i sunniti il richiamo avviene cinque volte al giorno. Ovunque, anche nelle stanze d’albergo, una freccia indica la direzione della mecca, ove volgersi per pregare.
Nonostante la legge islamica, si denota comunque una certa laicità, segnale del fatto che il potere religioso ha allentato la presa sui cittadini e cittadine, anche se permane l’obbligo del velo.
In conclusione: l’Iran é una bellissima nazione, sicura e senza particolari motivi da causare patemi d’animo. L’unica cosa davvero pericolosa è attraversare le strade in città: i pedoni non hanno nessuna tutela e quindi è necessario stare molto attenti.
Per il resto, gli iraniani e le iraniane sono delle persone gentilissime che ti aiutano per qualsiasi cosa e per farti sentire a tuo agio, per darti una indicazione, un consiglio. L’Iran é un luogo che può aver tanti difetti, fuorché essere pericoloso, ed anche le donne possono camminare da sole nelle città di notte senza essere minimamente disturbate.
Grazie Iran di averci accolto.

Follow Us On Facebook

Facebook Pagelike Widget

Previsioni Meteo Siniscola

Content not available.
Please allow cookies by clicking Accept on the banner

Abbonati alla newsletter

Utilizziamo cookie per rendere migliore la tua visita al nostro sito. Proseguendo nella navigazione accetti la nostra cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie Maggiori informazioni

INFORMATIVA ESTESA SUI COOKIE
Secondo la vigente normativa europea in materia di Cookies (Direttiva dell'UE sulla ePrivacy 2009/136/CE) e la sua implementazione nazionale promossa dal Garante per la protezione dei dati personali (Individuazione delle modalità semplificate per l'informativa e l'acquisizione del consenso per l'uso dei cookie – 8 maggio 2014 – pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n° 126 del 3 giugno 2014), tutti i siti sono tenuti a informare l'utente l'utilizzo dei Cookie presenti nel sito stesso.

TITOLARE E RESPONSABILE DEL TRATTAMENTO DEI DATI
Il titolare e il responsabile del trattamento dei dati raccolti su questo sito ai sensi dell'art. 29 del Codice in materia di protezione dei dati personali è:
Andejos . Sardinia Exploring
Loc. Ofricatu
08029, Siniscola (NU)
Italia

TIPI DI DATI TRATTATI

DATI DI NAVIGAZIONE
I sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento del sito acquisiscono, nel corso del loro normale esercizio, alcuni dati la cui trasmissione è implicita nell'uso dei protocolli di comunicazione di Internet. In questa categoria di dati rientrano gli indirizzi IP o i nomi a dominio dei computer utilizzati dagli utenti che si connettono al sito, gli indirizzi in notazione URI (Uniform Resource Identifier) delle risorse richieste, l'orario della richiesta, il metodo utilizzato nel sottoporre la richiesta al server, la dimensione del file ottenuto in risposta, il codice numerico indicante lo stato della risposta data dal server (buon fine, errore, ecc.) ed altri parametri relativi al sistema operativo e all'ambiente informatico dell'utente. Questi dati vengono utilizzati esclusivamente in forma anonima e per finalità statistiche connesse all'uso del sito e al suo corretto funzionamento.

DATI FORNITI VOLONTARIAMENTE DALL'UTENTE
La raccolta di dati personali degli utenti può avvenire in maniera volontaria, attraverso l'invio di posta elettronica agli indirizzi riportati sul sito o attraverso la spedizione dei moduli elettronici presenti sullo stesso da parte degli utenti. L'invio di posta elettronica comporta la raccolta, da parte del Titolare, dell'indirizzo email del mittente, necessario per rispondere alla richiesta, nonché degli eventuali altri dati personali contenuti nella comunicazione. I dati personali raccolti attraverso questa modalità verranno utilizzati dal Titolare al solo fine di rispondere al messaggio di posta elettronica ricevuto e per eventuali successive comunicazioni correlate. La spedizione di moduli per la richiesta informazioni comporta la raccolta di informazioni inviate tramite i moduli.

INFORMAZIONI GENERALI SUI COOKIE
Quando accedi a un sito esso o siti ad esso correlati potrebbero impostare o leggere cookie e/o altri tipi di identificatori circa il browser e/o il dispositivo che stai utilizzando. Un cookie è un piccolo file di testo che viene memorizzato sul computer di chi visualizza un sito web allo scopo di registrare alcune informazioni relative alla visita nonché di creare un sistema per riconoscere l'utente anche in momenti successivi. Gli identificatori dei dispositivi, invece, vengono generati raccogliendo ed elaborando alcune informazioni come l'indirizzo IP e/o lo user agent (versione del browser, tipo e versione del sistema operativo) o altre caratteristiche del dispositivo, sempre al fine di ricollegare talune informazioni ad un utente specifico. Un sito Web può impostare un cookie sul browser solo se le preferenze configurate per quest'ultimo lo consentono. E' importante sapere che un browser può consentire a un determinato sito Web di accedere solo ed esclusivamente ai cookie da esso impostati e non a quelli impostati da altri siti Web: non vi è alcun rischio per la vostra privacy in tal senso.

USO DEI COOKIE
Questo sito utilizza i Cookie per rendere i propri servizi semplici e efficienti per l'utenza che visiona le pagine.

TIPOLOGIE DI COOKIE UTILIZZATI
A seguire i vari tipi di cookie utilizzati da questo sito in funzione delle finalità d'uso

COOKIE TECNICI
Questa tipologia di cookie permette il corretto funzionamento di alcune sezioni del sito. Sono di due categorie: persistenti e di sessione. Persistenti: una volta chiuso il browser non vengono distrutti ma rimangono fino ad una data di scadenza preimpostata. Di sessione: vengono distrutti ogni volta che il browser viene chiuso Questi cookie, inviati sempre dal nostro dominio, sono necessari a visualizzare correttamente il sito e in relazione ai servizi tecnici offerti, verranno quindi sempre utilizzati e inviati, a meno che l'utenza non modifichi le impostazioni nel proprio browser (inficiando così la visualizzazione delle pagine del sito).

COOKIE ANALITICI
I cookie in questa categoria vengono utilizzati per collezionare informazioni sull'uso del sito. Si tratta di informazioni in merito ad analisi statistiche anonime. Questa tipologia di cookie raccoglie dati in forma anonima sull'attività dell'utenza e su come è arrivata sul sito. I cookie analitici sono inviati dal sito stesso. Questo sito, secondo la normativa vigente, non è tenuto a chiedere consenso per i cookie tecnici e analitici. Per tutte le altre tipologie di cookie il consenso può essere espresso dall'Utente con una o più di una delle seguenti modalità: Mediante specifiche configurazioni del browser utilizzato o dei relativi programmi informatici utilizzati per navigare le pagine che compongono il sito. Mediante modifica delle impostazioni nell'uso dei servizi di terze parti. Entrambe queste soluzioni potrebbero impedire all'utente di utilizzare o visualizzare parti del sito.

SITI WEB E SERVIZI DI TERZE PARTI
Il Sito potrebbe contenere collegamenti ad altri siti Web che dispongono di una propria informativa sulla privacy che può essere diverse da quella adottata da questo sito e che che quindi non risponde di questi siti. Di seguito il nome dei terzi che li gestiscono, e per ciascuno di essi il link alla pagina nella quale potrai ricevere le informazioni sul trattamento e esprimere il tuo consenso.

- Google+ - http://www.google.it/intl/it/policies/technologies/cookies/ per disabilitarli: http://www.google.it/intl/it/policies/technologies/managing/
- Facebook – https://www.facebook.com/about/privacy/cookies
per disabilitarli accedere al proprio account, sezione Privacy oppure seguire questo link: https://www.facebook.com/help/cookies?ref_type=sitefooter
- Twitter – https://support.twitter.com/articles/20170514 per disabilitarli: https://twitter.com/settings/security e questo articolo: https://support.twitter.com/articles/20170519#
- ShareThis - http://www.sharethis.com/legal/privacy/
- Youtube - https://www.youtube.com/static?template=privacy_guidelines
- Linkedin – http://it.linkedin.com/legal/cookie-policy
- Pinterest – https://about.pinterest.com/it/privacy-policy per disabilitarli: https://help.pinterest.com/en/articles#id5
- AddThis – https://www.addthis.com/privacy
- Soundcloud – https://soundcloud.com/pages/cookies
- WordPress – http://automattic.com/privacy/
- Google maps – http://www.google.it/intl/it/policies/technologies/cookies/ per disabilitarli: http://www.google.it/intl/it/policies/technologies/managing/
- Statcounter – http://statcounter.com/about/cookies/ per disabilitarli: http://statcounter.com/about/set-refusal-cookie/

COOKIE DI PROFILAZIONE
Sono quei cookie necessari a creare profili utenti al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dall'utente all'interno delle pagine di un sito. I nostri siti non contengono MAI cookie di questo tipo.

COME DISABILITARE I COOKIE MEDIANTE CONFIGURAZIONE DEL BROWSER

CHROME
Eseguire il Browser Chrome
Fare click sul menù chrome impostazioni
Selezionare Impostazioni
Fare clic su Mostra Impostazioni Avanzate
Nella sezione “Privacy” fare clic su bottone “Impostazioni contenuti“
Nella sezione “Cookie” è possibile modificare le seguenti impostazioni relative ai cookie:
Consentire il salvataggio dei dati in locale
Modificare i dati locali solo fino alla chiusura del browser
Impedire ai siti di impostare i cookie
Bloccare i cookie di terze parti e i dati dei siti
Gestire le eccezioni per alcuni siti internet
Eliminazione di uno o tutti i cookie
Per maggiori informazioni visita la pagina dedicata: https://support.google.com/accounts/answer/61416?hl=it

MOZILLA FIREFOX
Eseguire il Browser Mozilla Firefox Fare click sul menù presente nella barra degli strumenti del browser a fianco della finestra di inserimento url per la navigazione Selezionare Opzioni Seleziona il pannello Privacy Fare clic su Mostra Impostazioni Avanzate Nella sezione “Privacy” fare clic su bottone “Impostazioni contenuti“ Nella sezione “Tracciamento” è possibile modificare le seguenti impostazioni relative ai cookie: Richiedi ai siti di non effettuare alcun tracciamento Comunica ai siti la disponibilità ad essere tracciato Non comunicare alcuna preferenza relativa al tracciamento dei dati personali Dalla sezione “Cronologia” è possibile: Abilitando “Utilizza impostazioni personalizzate” selezionare di accettare i cookie di terze parti (sempre, dai siti più visitati o mai) e di conservarli per un periodo determinato (fino alla loro scadenza, alla chiusura di Firefox o di chiedere ogni volta) Rimuovere i singoli cookie immagazzinati
Per maggiori informazioni visita la pagina dedicata: https://support.mozilla.org/it/kb/Attivare%20e%20disattivare%20i%20cookie?redirectlocale=en-US&redirectslug=Enabling+and+disabling+cookies

INTERNET EXPLORER
Eseguire il Browser Internet Explorer
Fare click sul pulsante Strumenti e scegliere Opzioni Internet
Fare click sulla scheda Privacy e nella sezione Impostazioni modificare il dispositivo di scorrimento in funzione dell'azione desiderata per i cookie:
Bloccare tutti i cookie
Consentire tutti i cookie
Selezione dei siti da cui ottenere cookie: spostare il cursore in una posizione intermedia in modo da non bloccare o consentire tutti i cookie, premere quindi su Siti, nella casella Indirizzo Sito Web inserire un sito internet e quindi premere su Blocca o Consenti
Per maggiori informazioni visita la pagina dedicata: http://windows.microsoft.com/it-it/windows-vista/block-or-allow-cookies

SAFARI
Eseguire il Browser Safari
Fare click su Safari, selezionare Preferenze e premere su Privacy
Nella sezione Blocca Cookie specificare come Safari deve accettare i cookie dai siti internet.
Per visionare quali siti hanno immagazzinato i cookie cliccare su Dettagli

Per maggiori informazioni visita la pagina dedicata: https://support.apple.com/kb/PH19214?viewlocale=it_IT&locale=en_US

SAFARI IOS (DISPOSITIVI MOBILE)
Eseguire il Browser Safari iOS
Tocca su Impostazioni e poi Safari
Tocca su Blocca Cookie e scegli tra le varie opzioni: “Mai”, “Di terze parti e inserzionisti” o “Sempre”
Per cancellare tutti i cookie immagazzinati da Safari, tocca su Impostazioni, poi su Safari e infine su Cancella Cookie e dati
Per maggiori informazioni visita la pagina dedicata: https://support.apple.com/it-it/HT201265

OPERA
Eseguire il Browser Opera
Fare click sul Preferenze poi su Avanzate e infine su Cookie
Selezionare una delle seguenti opzioni:
Accetta tutti i cookie
Accetta i cookie solo dal sito che si visita: i cookie di terze parti e che vengono inviati da un dominio diverso da quello che si sta visitando verranno rifiutati
Non accettare mai i cookie: tutti i cookie non verranno mai salvati
Per maggiori informazioni visita la pagina dedicata: http://windows.microsoft.com/it-it/windows-vista/block-or-allow-cookies

COME DISABILITARE I COOKIE DI SERVIZI DI TERZE PARTI
Vedi i link forniti nella sezione sui cookies di terze parti.

DIRITTI DELL'UTENTE
Ai sensi dell'art. 7 del Codice della Privacy l'utente ha il diritto di ottenere:
la conferma dell'esistenza o meno di dati personali che lo riguardano, anche se non ancora registrati, e la loro comunicazione in forma intelligibile; l'indicazione: a) dell'origine dei dati personali; b) delle finalità e modalità del trattamento; c) della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l'ausilio di strumenti elettronici; d) degli estremi identificativi del titolare, dei responsabili e del rappresentante designato ai sensi dell'articolo 5, comma 2, del medesimo codice; e) dei soggetti o delle categorie di soggetti ai quali i dati personali possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualità di rappresentante designato nel territorio dello Stato, di responsabili o incaricati; a) l'aggiornamento, la rettificazione ovvero, quando vi ha interesse, l'integrazione dei dati; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l'attestazione che le operazioni di cui alle lettere a) e b) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si rivela impossibile o comporta un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. L'interessato ha diritto di opporsi, in tutto o in parte: a) per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che lo riguardano, ancorché pertinenti allo scopo della raccolta; b) al trattamento di dati personali che lo riguardano a fini di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale. Tutti i diritti di cui al sopra indicato art. 7 del Codice della privacy possono essere esercitati dall'utente contattando per iscritto il webmaster tramite i Contatti del sito.
Questa pagina è visibile, mediante link in calce in tutte le pagine del Sito ai sensi dell'art. 122 secondo comma del D.lgs. 196/2003 e a seguito delle modalità semplificate per l'informativa e l'acquisizione del consenso per l'uso dei cookie pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n.126 del 3 giugno 2014 e relativo registro dei provvedimenti n.229 dell'8 maggio 2014.

Chiudi